RESTO AL SUD

Contributo a fondo perduto Consulenza Impresa in Agricoltura e agroindustriale , in Artigianato , in Innovazione , in Servizi , in Turismo Email Bando
  • Condividere:

Dettagli del Bando

  • Importo Aiuto fino a € 50000
  • Beneficiari Imprese da costituire
  • Spese Finanziate Macchinari e impiantiAttrezzatureAllestimenti localiMobili e arrediDotazioni informaticheMacchine per ufficioOpere murarieInnovazione e tecnologie digitaliConsulenzeSoftwareSito internetPubblicitàAcquisto scorteSpese di gestione
  • Esperienza Nessuna esperienza

Descrizione Bando

Resto al Sud è un incentivo che sostiene la nascita e lo sviluppo di nuove attività imprenditoriali e libero professionali nelle regioni del Sud Italia e nelle aree del cratere sismico del Centro Italia. Le regioni, nel dettaglio, sono: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna, Sicilia e 116 comuni compresi nelle regioni di Lazio, Marche e Umbria. Il Finanziamento è destinato ai giovani professionisti tra i 18 e i 45 anni e copre fino al 100% delle spese con un limite di 50.000 euro per ogni richiedente, arrivando a un massimo di 200.000 euro nel caso di società composte da quattro soci.

Il finanziamento copre il 100% delle spese ammissibili e consiste in:

contributo a fondo perduto pari al 35% dell’investimento complessivo
finanziamento bancario pari al 65% dell’investimento complessivo, garantito dal Fondo di Garanzia per le PMI.

Gli interessi del finanziamento sono interamente coperti da un contributo in conto interessi a carico di Invitalia.

I requisiti:

  • avere un’età compresa tra i 18 e i 46 anni 
  • essere residenti al momento della presentazione della domanda in Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna, Sicilia
  • non essere già titolari di altre attività d’impresa in esercizio alla data del 21/06/2017
  • non avere già ricevuto altre agevolazioni nazionali per l’autoimprenditorialità nell’ultimo triennio
  • non avere un lavoro a tempo indeterminato e impegnarsi a non averlo per tutta la durata del finanziamento (sarà possibile presentare la domanda ma il posto di lavoro dovrà essere abbandonato nel caso in cui l’esito del finanziamento risulterà positivo

L’incentivo si rivolge a:

imprese costituite dopo il 21/06/2017
imprese costituende (la costituzione deve avvenire entro 60 giorni – o 120 giorni in caso di residenza all’estero – dall’esito positivo dell’istruttoria)
i liberi professionisti ( in forma societaria o individuale ) che non risultano titolari di partita IVA nei 12 mesi antecedenti la presentazione della domanda per lo svolgimento di un’attività analoga a quella proposta

Competenze richieste

Altri bandi che potrebbero piacerti

Inizia una conversazione

Connettiti con un nostro operatore