Bando Isi 2021: l’agevolazione dell’Inail per finanziare salute e sicurezza nei luoghi di lavoro

Il 16 dicembre Inail ha presentato l’edizione di quest’anno del Bando ISI 2021, un bando attivo dal 2010 che viene finanziato tutti gli anni allo scopo di sostenere le imprese che realizzano interventi in materia di salute e sicurezza sul lavoro. Per il 2022 sono state confermate risorse pari a oltre 273 milioni di euro, ripartite su base regionale.

Il Bando Isi 2021 ha l’obiettivo di: incentivare le imprese a realizzare progetti per il miglioramento delle condizioni di salute e di sicurezza dei lavorator; incoraggiare le micro e piccole imprese del settore della produzione primaria dei prodotti agricoli all’acquisto di nuovi macchinari e attrezzature di lavoro innovative allo scopo di abbattere in misura significativa le emissioni inquinanti, migliorare il rendimento e la sostenibilità globali e tentare di ridurre il livello di rumorosità o del rischio infortunistico o di quello derivante dallo svolgimento di operazioni manuali.

Bando Isi 2021: come funziona

Il Bando Isi 2021 si sviluppa in 5 Assi di finanziamento che corrispondono a cinque diverse tipologie di progetto:

  • Asse di finanziamento 1 – Progetti di investimento e Progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale (sub Assi 1.1 e 1.2).
  • Asse di finanziamento 2 – Progetti per la riduzione del rischio da movimentazione manuale di carichi (MMC).
  • Asse di finanziamento 3 – Progetti di bonifica da materiali contenenti amianto.
  • Asse di finanziamento 4 – Progetti per micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attività.
  • Asse di finanziamento 5 – Progetti per micro e piccole imprese operanti nel settore della produzione primaria dei prodotti agricoli.

L’agevolazione consiste in un finanziamento in conto capitale, calcolato sulle spese ammissibili, secondo le seguenti modalità:

  • Per quanto riguarda gli Assi 1, 2, 3 e 4 il finanziamento non può superare il 65% delle spese ammissibili, fermo restando i seguenti limiti: per gli Assi 1, 2, 3, il finanziamento complessivo di ciascun progetto non potrà essere inferiore a 5.000,00 euro nè superiore a 130.000,00 euro; per l’Asse 4 il finanziamento complessivo di ciascun progetto non potrà essere inferiore a 2.000,00 euro e superiore a 50.000,00 euro.
  • Per quanto riguarda l’Asse 5 il finanziamento è concesso nella misura del: 40% per la generalità delle imprese agricole (sub Asse 5.1) 50% per giovani agricoltori (sub Asse 5.2); per ciascun progetto il finanziamento non potrà essere inferiore a 1.000,00 euro e superiore a 60.000,00 euro.

Bando Isi 2021: a chi è rivolto

Il Bando Isi 2021 è rivolto a tutte le imprese, anche individuali, che operano su tutto il territorio nazionale iscritte alla Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura e anche agli enti del terzo settore limitatamente all’Asse 2 di finanziamento.

Come presentare la domanda

Le domande di finanziamento per il Bando Isi 2021, una volta compilate e registrate in modalità telematica, dovranno essere inoltrate allo sportello informatico all’interno del portale Inail per l’acquisizione dell’ordine cronologico. Le modalità di invio sono indicate nei singoli Avvisi regionali.

Le date di apertura e chiusura della procedura informatica, in tutte le sue fasi, saranno pubblicate sul portale dell’Istituto, nella sezione dedicata alle scadenze dell’Avviso Isi 2021, dal 26 febbraio 2022.

Contattaci subito per avviare la domanda

  • Condividi questo post

Lascia un commento

Inizia una conversazione

Connettiti con un nostro operatore